Henri Abelé

Published on ottobre 1, 2013 by admin

Filed under Produttori e marchi

Last modified ottobre 1, 2013

Print this page

rate 1 star rate 2 star rate 3 star rate 4 star rate 5 star
Your rating: none, Average: 0 (0 votes)

This article have been viewed 1250 times

N. M.

Champagne Henri Abelé

Rue de Sillery 50

BP 18
TÉL : 03.26.87.79.80 – FAX : 03.26.87.79.81

51051 Reims

 

Approvvigionamenti delle uve: da récoltants e cooperative nell’ambito di tutti i cru champenois.

 

LA GAMMA DEI VINI

  • Champagne Henri Abelé
  • Champagne Michel Herbier
  • Champagne Pierre Arnaud

 

Les Cuvée Traditionelles

Champagne Henri Abelé Brut Traditionnel

Assemblaggio: 40% Chardonnay, 35% Pinot Noir e 25% Pinot Meunier, tutti raccolti nei vigneti di Villers-Marmery, Vaudemange, Bouzy, Villedommage, Chamery, Bisseuil e Nogent l’Abbesse, della vendemmia 2008 uniti ad una percentuale di vini di riserva di vendemmie precedenti. La fermentazione alcolica viene svolta in acciaio. La vinificazione viene effettuata utilizzando la fermentazione malolattica. 36 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 3 mesi di riposo dopo il dégorgement.

Champagne Henri Abelé Brut Rosé

Assemblaggio: 30% Chardonnay, 40% Pinot Noir e 30% Pinot Meunier, raccolti in differenti villaggi, della vendemmia 2008 uniti ad una percentuale di vini di riserva di vendemmie precedenti. La percentuale media delle uve hanno una classifica del 95% nella scala dei Crus. La fermentazione alcolica viene svolta in acciaio. La vinificazione viene effettuata utilizzando la fermentazione malolattica. Una parte del Pinot Noir viene vinificato a parte in rosso ed unito alla Cuvée vinificata in bianco. 36 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 3 mesi di riposo dopo il dégorgement.

 

La Collection des Millésimée

Champagne Henri Abelé Brut Soirées Parisiennes Millésimé 2004

Assemblaggio: 55% Chardonnay e 45% Pinot Noir, entrambi raccolti in differenti villaggi, della vendemmia selezionata. La percentuale media delle uve hanno una classifica del 95% nella scala dei Crus. La fermentazione alcolica viene svolta in acciaio. La vinificazione viene effettuata utilizzando la fermentazione malolattica. 72 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 6 mesi di riposo dopo il dégorgement.

Champagne Henri Abelé Brut Millésimé 2002

Assemblaggio: 100% Chardonnay provenienti dai vigneti di 11 villaggi sparsi nella Côte des Blancs e nella Montagne de Reims. La fermentazione alcolica viene svolta in acciaio. La vinificazione viene effettuata utilizzando la fermentazione malolattica. Da 72 a 120 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 6-12 mesi di riposo dopo il dégorgement.

Champagne Henri Abelé Brut Millésimé 2002

Assemblaggio: 80% Chardonnay raccolti in differenti villaggi della Côte des Blancs e 20% Pinot Noir raccolti in differenti villaggi nella Montagne de Reims, entrambi della vendemmia succitata. La percentuale media delle uve hanno una classifica del 95% nella scala dei Crus. La fermentazione alcolica viene svolta in acciaio. La vinificazione viene effettuata utilizzando la fermentazione malolattica. 72 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 6 mesi di riposo dopo il dégorgement.

 

Les Grandes Cuvée

Champagne Henri Abelé Brut Le Sourire de Reims Millésime 2003

Assemblaggio: 60% Chardonnay e 40% Pinot Noir, entrambi raccolti nei vigneti di Cramant, Vertus, Chouilly, Trépail, Le Mesnil-sur-Oger Oger, Louvois, Verzenay e Ludes, della vendemmia succitata. La fermentazione alcolica viene svolta in acciaio. La vinificazione viene effettuata utilizzando la fermentazione malolattica. 72 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 6 mesi di riposo dopo il dégorgement.

Champagne Henri Abelé Brut Le Sourire de Reims Rosé Millésime 2002

Assemblaggio: 100% Pinot Noir raccolti esclusivamente nei vigneti di Les Riceys coltivati dalla Famiglia Morel che ha i suoi appezzamenti nell’Haut Riceys, della vendemmia succitata. Macerazione di 36-48 ore delle bucce nel mosto prima della fase fermentativa. La fermentazione alcolica viene svolta in acciaio. La vinificazione viene effettuata utilizzando la fermentazione malolattica. 72 mesi di soggiorno sui lieviti e almeno 6 mesi di riposo dopo il dégorgement.

 

Una delle più antiche Maison di Champagne : è stata fondata a Reims nel 1757 da Théodore Vanden Veken, proveniente da Lille dove è nato nel 1725. Nel 1764 Théodore si sposa con la signorina Tronsson, figlia di un consigliere militare. Alla sua morte nel 1799 gli succede nella gestione dell’impresa il figlio Rémi-Marie che lascia l’attività nel 1828 nelle mani di suo nipote Auguste Ruinart de Brimont. Questi svilupperà notevolmente l’attività commerciale con le prime esportazioni dei vini elaborati in Germania. Quattro anni più tardi ingaggia il cognato Antoine Aloys de Muller che aveva sposato sua sorella. Antoine si rivelò notevolmente preparato nelle primordiali tecniche d’assemblaggio dei vini. Nel 1837 si inserisce anche, alla conduzione della Maison Vander Veken, il nipote François Abelé de Muller. Cinque anni più tardi François Abelé si separa dalla Maison familiare per aprire nel Château de Ludes, edificio fatto costruire apposta per creare il nuovo “affaire de Négoce”. Nel 1876 gli succede il figlio Henri Abelé che sposta l’attività nel 1880 a Reims. Nel 1884 Raymond Abelé, in questa sede inventa il metoso di dégorgement à la glace, sistema ancora attuale ai nostri giorni. Nel 1903, con la morte del figlio di Antoine de Muller, coglie l’occasione di fondere la propria Maison con quella dei propri antenati dando vita alla Maison Abelé-Vander Veken-Henri Abelé. Nel 1942, dopo quasi due secoli di gestione familiare, la conduzione passa sotto il controllo della Compagnie Française des Grands Vins.

Lascia un commento o suggerisci una modifica